Portici di carta

Torino ha «adottato» Arquata del Tronto e i paesi delle Marche colpiti dal recente sisma.
La Città di Torino e la Protezione Civile, assieme a Portici di Carta e al Salone Internazionale del Libro di Torino, con il contributo creativo e operativo del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli, lanciano l’iniziativa Un libro per ri-costruire.
A Portici di Carta, la libreria più lunga del mondo, chiunque ha potuto acquistare uno o più libri che verranno donati ai paesi terremotati. Sono stati consegnati nel corner dedicato, durante tutta la manifestazione, in piazza San Carlo. Qui il Dipartimento Educazione ha promosso un evento work-in-progress: un immenso dipinto ispirato ai portici torinesi e al logo della manifestazione, per evidenziare la monumentalità dell’iniziativa che si snoda lungo i 2 km di portici di via Roma e piazza San Carlo. 
La carta, intesa come materia originaria per riconfigurare la rinascita dopo il terremoto, è utilizzata come supporto, sia per la pittura sia per la serigrafia che ognuno ha potuto realizzare e portare con sé a ricordo del proprio dono.
Bambini e ragazzi, insegnanti, curiosi, famiglie, ma anche scrittori, giornalisti, editori e addetti ai lavori hanno partecipato all’happening ispirato al grande logo di Portici: nel pomeriggio di domenica hanno potuto inoltre assistere all’installazione ottenuta assemblando i volumi raccolti. Un gesto simbolico per rendere evidente l’impegno di tutti coloro che partecipando all’evento hanno donato un libro per ri-costruire. 
Su ogni libro donato è stato apposto uno sticker, realizzato dal Dipartimento Educazione per l’occasione, che lo renderà riconoscibile per sempre. 
Al termine della manifestazione, tutti i libri sono stati raccolti e consegnati alle biblioteche pubbliche e scolastiche danneggiate dal sisma nelle zone di Ascoli e Macerata.  A consegnare simbolicamente i volumi (domenica 9 ottobre alle 19.00 sul palco di Piazza San Carlo) è stata la Sindaca di Torino Chiara Appendino.


Oltre 1.500 i libri raccolti, per la precisione un metro cubo di libri, vera unità di misura da cui partire per ri-costruire!

In collaborazione con Biblioteche civiche torinesi, Sistemi Bibliotecari Marchigiani e Associazione Italiana Biblioteche.

Intervista ad Anna Pironti Responsabile Capo del Dipartimento Educazione.

“>

http://www.porticidicarta.it/eventi/un-libro-per-ri-costruire.html