3 dicembre Giornata Internazionale delle Persone disabili

Il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea è uno dei partner “storici” di CPD Consulta Persone in Difficoltà: un percorso condiviso all’insegna di comuni intenti, valori e oper-azioni, caratterizzato anche dalla consegna del premio CPD 2011 al Dipartimento Educazione, nella persona di Anna Pironti Responsabile Capo.
Il Dipartimento Educazione è inoltre una realtà di eccellenza nel campo dell’accessibilità della cultura, essendo impegnato in diversi progetti di ricerca per favorire il diritto di cittadinanza di tutti i pubblici al Museo. Insieme alla CPD ha promosso nel tempo occasioni di incontro e discussione, tra cui il Tavolo di confronto culturaccessibile, avviato nel 2010 al Castello di Rivoli. Un gruppo di lavoro unico nel suo genere in Italia, che ha realizzato il Manifesto per la cultura accessibile a tutti per promuovere e diffondere una sempre maggiore cultura dell’accessibilità.
Iniziative per la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2016

Sabato 3 Dicembre ore 16.30 Castello di Rivoli

Il Museo… che emozione!

Presentazione della pubblicazione a cura di Laboratorio Sperimentale Afasia Fondazione Carlo Molo e Dipartimento Educazione, con il patrocinio della Città di Torino. Una speciale “guida” scritta da cinque persone afasiche racconta il Castello di Rivoli andando oltre la barriera del silenzio creata dall’afasia.

In occasione Giornata dedicata alle scuole, giovedì 1 dicembre, PalaSportRuffini, Torino
Il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli come di consueto coinvolgerà bambini e ragazzi nella grande azione collettiva utilizzando l’alluminio, materiale riciclabile all’infinito, fornito da CiAl Consorzio Imballaggi Alluminio. In linea con il tema della manifestazione Diventiamo cittadini responsabili e consapevoli: Diritti e Doveri per Tutti saranno scritte le parole dei Diritti utilizzando cordoni di alluminio riciclato. Con lo stesso materiale verrà tracciato il segno del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, evocativo dell’arte come motore di trasformazione sociale responsabile.


Galleria

  • 100_6310

    100_6310

  • 1 IMG_20161201_125317 r b

    1 IMG_20161201_125317 r b

  • 2 20161201_100611_r b resized

    2 20161201_100611_r b resized